Come fare brand Awareness su Tiktok: strategie efficaci

brand awareness su tik tok

L’app più utilizzata del momento, quella su cui si stanno concentrando le strategie di marketing più proficue: stiamo parlando di Tik Tok, la piattaforma che è letteralmente esplosa negli ultimi due anni, grazie alla situazione pandemica che ha stravolto le abitudini degli utenti di tutto il mondo.

Secondo i dati nel 2021, TikTok ha raggiunto 1 miliardo di utenti registrati sulla piattaforma che corrisponde al 14% circa della popolazione mondiale. Per quanto riguarda il numero di donwload dell’app si arriva a 2,8 miliardi, sommando sia i download da sistema Android sia quelli da iOS. Nel primo trimestre del 2020 Tiktok si è guadagnata anche il primato di social network più scaricato nel minor lasso di tempo, superando il record di download che apparteneva a Whatsapp.

Complice il distanziamento sociale, la quarantena e il lockdown causato dalla diffusione del Covid-19, Tik Tok è diventato lo spazio virtuale per eccellenza su cui condividere sprazzi di quotidianità e osservare quella altrui: intrattenimento puro sotto forma di app di cui godere direttamente dal proprio smartphone. L’app presenta una serie di video da scorrere, realizzati principalmente con la tecnica dell’user generated content (UGC) che coinvolgono l’utente in prima persona.

Naturalmente questa nuova piattaforma social ha attratto immediatamente le principali strategie di marketing, offrendo diverse possibilità di crescita per tutte le tipologie di brand. Un ottimo modo per farsi conoscere, per interagire con clienti e potenziali clienti, per conquistare nuove fette di pubblico e per vendere direttamente i propri prodotti o servizi. Scopriamo, insieme a Matrix Digital Factory, quali sono i metodi più efficaci per sviluppare brand awareness su Tiktok!

app tik tok

Le branded challenge su TikTok: come utilizzare gli hashtag

C’è da premettere che anche su Tiktok, proprio come per gli altri social, esiste la possibilità di utilizzare dei format pubblicitari, come gli in-feed ads (annunci video-pubblicitari visualizzati direttamente nel feed di contenuti) o i brand takeover (campagne sponsorizzate). Tuttavia, se l’obiettivo è quello di migliorare la brand awareness del proprio marchio e interagire con la community, il consiglio è quello di mettere in pratica una strategia di tipo organico, di content marketing o branded content tarata sulle caratteristiche di Tik Tok.

Un’efficace strategia di brand awareness su Tikt\ok comprende l’utilizzo funzionale degli hashtag: nel caso di questa piattaforma i tag rappresentano degli strumenti attivi che raccolgono contenuto tematico. Lanciare un hashtag su Tiktok vuol dire “sfidare” il resto della community a creare contenuti che riprendano quella tematica. Il coinvolgimento degli utenti è l’obiettivo principale di ogni strategia di brand awareness che coinvolga Tiktok: non è necessario puntare su influencer e tiktoker già esperti, che hanno all’attivo collaborazioni importanti e che producono già contenuti di un certo livello. I video che sembrano avere più successo sulla piattaforma sono, invece, quelli girati in modo amatoriale dalla gente comune, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo di prodotti: la testimonianza appare decisamente più veritiera di una sponsorizzazione.

video tik tok

Best practice di TikTok Branding: da Guess a Ryanair

Coinvolgere, coinvolgere e ancora coinvolgere: questo l’imperativo di un brand che voglia affermarsi su Tik Tok. Parliamo a questo proposito di “branded challenge”, riportando l’esempio di Guess che ha lanciato #InMyDenim chiedendo agli utenti del social di condividere brevi video che li ritraessero mentre indossavano jeans Guess: a cominciare sono stati i tiktoker più celebri con i jeans della nuova collezione, ma la sfida si è poi estesa a tutti gli utenti.

Altro esempio da portare all’attenzione di chi desidera incrementare la propria brand awareness grazie a Tik Tok è quello di Furla, la storica azienda italiana di borse e pelletteria: per puntare al coinvolgimento di un pubblico più giovane, il brand ha lanciato la #furladance, una mini coreografia facile da imparare eseguita proprio mentre di indossa una borsa Furla.

Continuando in tema di best practice non possiamo non menzionare la National Football League che ha sfruttato sapientemente lo strumento delle branded lens, attraverso la creazione di uno speciale filtro applicato alla fotocamera e utilizzabile su Tik Tok che trasforma l’immagine dell’utente in quella dei protagonisti più amati e seguiti del football americano.

Sono tante le buone pratiche di alcune aziende celebri, come Ryanair: la nota compagnia aerea low cost ha personificato i suoi aerei donando loro delle fattezze umane e rendendoli protagonisti dei trend del momento, con l’utilizzo di suoni virali e testi.

Ricapitolando, l’attività più indicata per un’efficace strategia di brand awareness su Tiktok è quella delle challenge che coinvolgono direttamente gli utenti. Cosa fare per metterla in pratica?

Scegliamo uno dei suoni virali sulla piattaforma social, creando una coreografia, un’azione o un trend associato. Associamo quanto creato ad un # apposito che condensi il senso della sfida.

A questo punto possiamo pensare di coinvolgere degli influencer o tiktoker che lancino la sfida affinché venga raccolta dagli utenti per generare nuovi contenuti che diffondano ulteriormente il nome del brand, il tipo di prodotto o servizio proposto.

Vuoi saperne di più sulle potenzialità legate allo sviluppo di nuove strategie di Tik Tok Marketing? Contatta Matrix Digital Factory e ti spiegheremo cosa puoi fare per far crescere la tua brand awareness!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Raccontaci il tuo progetto

Compila il form sottostante per essere ricontattato da un nostro consulente.